Torino e Feng Shui

Torino e Feng Shui: una rapida carrellata di immagini di Torino che seguono alle valutazioni dell’articolo Architettura e Feng Shui per scoprire come basta poco per alterare un equilibrio fra corpi naturali e artificiali.

 

Nonostante si parli di Torino come di città ‘severa’ ed ‘austera’ dal punto di vista architettonico – e non è che non ci siano motivi per sostenerlo – la visione dall’alto e anche la prospettiva dei numerosi lungofiume che serpeggiano collegando i numerosi parchi torinesi, ci fa capire che a Torino di curve ce ne sono tante…..

Torino e Feng Shui

Torino curvilinea

E le spire del Drago della collina si insinuano eleganti a creare una cortina alla squadrata geometria del castrum romano sulla quale la severa Torino appare costruita.

Torino e Feng Shui

il Drago della Collina di Torino

Torino e Feng Shui

Madonna del Pilone: un esempio di armonia fra paesaggio naturale e urbano

 

Torino e Feng Shui

Carta di Torino

In realtà ci sono numerose viste che ci portano a scoprire come i Draghi della Montagna e della Collina appaiano improvvisamente lungo le direttrici est-ovest della città.

Torino e Feng Shui

Scorcio della collina di Torino da via Oropa

Siamo di fronte quindi ad una linearità che si mescola al curvilineo, in un sapiente alternarsi tipico delle Forme d’Acqua del Feng Shui. E come ci insegna il Wu Xing l’elemento che si armonizza meglio è il Legno, la Vegetazione che rende Torino una delle città più verdi d’Europa, grazie anche ai numerosi corsi d’acqua che la attraversano e alla pianificazione sapiente del verde pubblico sin da tempi antichi.

Cosa ci fanno allora due classici grattacieli moderni fatti di vetro acciaio e cemento su uno skyline fino ad oggi dominato solo da una figura eretta che è la Mole Antonelliana (se vogliamo rimuovere dall’occhio l’orrenda torre rossa di piazza Castello)?

Torino e Feng Shui

Torino skyline

Una Mole che con la sua cupola propone anche lei un’alternanza sapiente di curvo e dritto. E invece due parallelepipedi buttati a caso sul tessuto urbano non sembrano armonizzarsi molto come fa invece la Mole con i Draghi che circondano Torino.

Forse la creazione di un polo ‘moderno’ come è stato Italia 61 e le invenzioni di Nervi, sarebbe stato qualcosa di più saggio dal punto di vista urbanistico ed estetico, anche per chi non conosce il Feng Shui e la sua arte di seguire le curve naturali.

Torino e Feng Shui

Progetto di Italia 61

A Milano esiste un polo grattacieli dalla forma curvilinea:

Torino e Feng Shui

Porta Nuova District – Milano

E invece l’unico polo di costruzioni alte creato in tempi recentissimi a Torino è questo:

Torino e Feng Shui

Spina 3 -Torri corso Mortara

Spina 3 non lascia molto spazio alla leggerezza (prevalgono le forme piatte Terra) ma sicuramente non compete in altezza con i due monoliti che per ora svettano, senza molta approvazione e non solo dal Feng Shui, eretti nel cielo di Torino.

Torino e Feng Shui

Grattacielo Banca Intesa dalla collina di Torino

 

Web Design BangladeshBangladesh Online Market